Visioni

VISIONI – opere ultime di Massimo Centaro

Personale di Massimo Centaro
a cura di Nora Kersh

Massimo Centaro, 1958, figlio del pittore e fotografo Orazio Centaro, si misura con l’immagine a partire dall’infanzia. Dalle prime esperienze, la sua pittura è sempre il racconto di una conquista, la fatica di un’esperienza. Espone dagli anni ’80 in Sicilia, sua terra d’origine, a Roma e poi nel viterbese. Si trasferisce a Sutri, dove con Bebi Spina e Nora Kersh collabora da sempre nelle attività della Galleria Irtus.
Illuminati dalla foglia d’oro e d’argento questi ultimi lavori percorrono la strada del super visibile: le donne sono madonne e gli uomini portatori di attributi spaziali. Le figure familiari sono evocate in una assoluta mancanza di somiglianza, immancabilmente casuale. L’esplosione di gestualità informale riporta alla via astratta e visionaria dell’artista, un linguaggio pittorico concreto, catarticamente comunicativo. Tiziana Rivoni